Mentre cambiano completamente le caratteristiche dei bambini, le necessità delle persone, il tipo di abilità richieste nel lavoro e la società intera, l’educazione stenta ad adattarsi, soddisfacendo  solamente una parte delle necessità evolutive del bambino di oggi.

In tutto il mondo sta nascendo una nuova cultura pedagogica, un nuovo paradigma che immagina un ricambio sociale fondato sull’uomo-coscienza, sulla cultura di pace, sulla consapevolezza ecologica e la solidarietà.

L’antropologa francese Noemy Peymal ha colto i cambiamenti che si stavano sviluppando nei “nuovi” bambini a livello mondiale,  ha  approfondito le origini di questo cambiamento e ha fondato nel 2001 un movimento di volontari chiamato Pedagooogia 3000, oggi riconosciuto dall’Unesco, evidenziando che nei nuovi bambini, a partire dagli anni 90, si registra un cambiamento morfologico nella struttura cerebrale con la predominanza dell’emisfero destro del cervello con la conseguenza di determinare un apprendimento iperveloce, visuale, creativo, immaginativo, gusto per tutte le arti, la musica e il movimento.

Il primo effetto è riscontrabile nel loro nuovo modo di sentire, di fare e di conseguenza di imparare.

A queste esperienze maturate da Pedagooogia 3000 nel mondo e per far conoscere e sperimentare le tecniche di apprendimento attraverso il movimento del Brain Gym,  vengono dedicate due giornate di lavori con Maria del Mar Udrillo Garrote, membro di Pedagooogia 3000 che a Madrid, sotto l’egida del Ministero per l’Educazione, ha introdotto con successo la Scuola dei 7 petali   e una pedagogista esperta di Brain Gym.

Per informazioni e prenotazioni: segreteria@rinenergy.it oppure 02.366.42.800

invito

CONDIVIDI