Si è ormai chiuso maggio, il mese dedicato al ciclismo: ha preso il via la 100° edizione del Giro d’Italia e il 14 maggio si è celebrata la Giornata Nazionale della Bicicletta. Anche studi e ricerche ormai si sprecano mettendo in luce curiosità e differenze tra il nostro Paese e le altre nazioni europee nonché analizzando l’attenzione degli utenti verso il mondo della bicicletta regione per regione.

Ne emerge che gli italiani battono gli europei sull’interesse per le biciclette e gli strumenti tecnologici come il ciclocomputer o altre applicazioni, mentre siamo in netto svantaggio sui caschi che vengono ricercati in primavera ed estate quando maggiore è l’utilizzo della bici, e sull’abbigliamento ritenuto superfluo.

La maglia rosa per l’attenzione a questo mondo in generale la guadagna il Trentino Alto Adige seguito da Lombardia e Veneto, mentre le regioni del sud Puglia, Calabria, Basilicata, nell’ordine, si contendono la maglia nera.

Ma la passione per la bicicletta viene vissuta in modo diverso: i romagnoli sono attratti dalle applicazioni tecnologiche, i trentini e gli alto atesini sono più attenti alla sicurezza, mentre il tema risparmio, pur interessando a tutti gli italiani, risulta centrale per i campani.

Tutto questo e molto altro in una ricerca condotta da Idealo del gruppo editoriale tedesco Axel Springer che in 15 anni di attività si è particolarmente impegnato in test in favore dei consumatori soprattutto come guida allo shopping on line.

CONDIVIDI